ATTIVITA’ DI TRUCCO E SIMULAZIONE

Chiunque abbia assistito ad una manifestazione in cui la Croce Rossa Italiana si sia rappresentata in un modulo dimostrativo delle proprie tecniche di intervento, avrà avuto occasione di vedere con quanta cura e rispondenza alla realtà il personale si sia prodotto in simulazioni che molto spesso tracciano una sottile linea di separazione tra finzione e realtà.

La ragione per la quale alcuni volontari intraprendono il percorso formativo di truccatori o simulatori nasce, oltre che da esigenze puramente dimostrative, dalla necessità addestrativa di concretizzare situazioni che gli operatori andranno ad affrontare nel contesto degli interventi di soccorso cui sono chiamati a dare risposta.

Tale risposta deve essere supportata non solo da adeguata preparazione ma anche da opportuna esperienza maturata sia nella pratica operativa, sia nel costante addestramento mediante simulazioni strutturate in contesti quanto più possibile aderenti agli scenari in cui si andrà ad operare. Nello specifico, il Comitato Locale CRI di Fiumicino possiede al suo interno truccatori e simulatori coinvolti non solo nelle manifestazioni pubbliche, ma anche durante tutti i corsi di formazione organizzati ad uso e consumo dei volontari.